Notizie
bala

Scacco alla Regina

Senza D’Alessandro, ancora ai box per il guaio muscolare di dieci giorni fa, Ghizzinardi si affida a Grande, Bruno, Scali, Arrigoni e Balanzoni. I padroni di casa invece schierano Valentini,Parravicini, Marusic, Gallazzi e Pilotti. L’inizio è da una parte nel segno di Pilotti, dall’altra di Balanzoni, che segna 8 dei primi 10 punti di Omegna. Ottimo l’impatto di Hidalgo, che dalla panchina produce tre canestri in penetrazione ed un assist per il canestro di Marusic sulla sirena per il più 3 della Mamy al 10, sul 20-17. Nel secondo quarto continua il super impatto di Hidalgo, ma una fiammata di Scali, con canestro, assist ed ancora canestro vale il sorpasso rossoverde sul 26-28. L’ex Sangiorgio colpisce anche dall’arco e la capolista prova il primo allungo sul 26-31.I punti di vantaggio diventano dieci dopo un piazzato di Balanzoni, ma i ragazzi di Remonti non demordono e firmano un 7-0 che li riporta a stretto contatto. Marusic colpisce due volte dalla lunga distanza, Samoggia risponde da sotto: all’intervallo è 38-40 Paffoni. Omegna a piu’ 5 in apertura di secondo tempo, ma Oleggio piazza un 6-0 che significa sorpasso. La Mamy è decisamente più reattiva, le seconde palle sono sempre di Hidalgo e compagni che in questo frangente hanno più energia . Marusic stoppa Scali in contropiede, Ponzelletti centra il bersaglio grosso ed i biancorossi scappano sul 53-48. Al 30’ guida la Mamy 58-50. Un gioco da tre punti di Pilotti lancia gli Shark sul 61-52, ma finalmente si sveglia dal torpore la squadra di Ghizzinardi, che confeziona uno 0-11 chiuso da Scali dall’arco per il 61-63. Ci pensa però San Pilotti, che diventa assoluto protagonista negli ultimi 3’. Suoi 4 punti consecutivi cui risponde Balanzoni, ma è ancora lui ad andare a segno dalla lunetta per il nuovo più 2 Oleggio. Valentini e Marusic sempre dalla linea della carità suggellano il meritano successo dei padroni di casa. Finisce 71-65 per la squadra di Remonti.

Share Button
Powered by SGP Creativa