Notizie
10403887_863023183710321_1789666347790637972_o

Dopo un supplementare passa Ravenna

Si arrende la Paffoni Fulgor Omegna, che obbliga Ravenna a giocarsi i due punti in palio dopo un tempo supplementare ma uscendo dal PalaCosta sconfitta 77-72.

Queste le parole di coach Alessando Magro al termine della gara:

Il nostro inizio di gara è stato caratterizzato da un buon approccio mentale, mentre non lo è stato altrettanto quello dal punto di vista dell’aggressività, dove abbiamo concesso 20 punti sia nel primo che nel secondo quarto. Abbiamo dato la possibilità ad Amoni e a Holloway di aprire il fuoco da tre punti, il che ha accesso tutto l’ambiente. Alla fine del primo tempo ci siamo trovati sotto di 13 punti, reduci da rotazioni cortissime, Gurini con problemi fisici, senza Tavernelli e con venti minuti sulle spalle dove abbiamo giocato ben al di sotto delle nostre possibilità. Comunque la partita era lì a quattro possessi e ho chiesto ai ragazzi di rientrare stringendo le maglie in difesa e sono stati molto bravi: alla fine dei regolamentari abbiamo concesso 64 punti, di cui 20 in tutto il secondo tempo, sintomi di una più che buona seconda parte di gara difensivamente. Con quasi venti tiri in meno presi la partita si è decisa negli episodi finali e con errori dalla lunetta. Complimenti a Ravenna e a coach Martino, mentre noi torniamo a casa con le orecchie basse. Ora ci rimettiamo subito al lavoro, perchè tornare alla vittoria è fondamentale: sabato sarà una sfida fondamentale e spero che i nostri tifosi ci sostengano come hanno sempre fatto.”

Ravenna – Omegna 77-72 dts (20-17, 24-14, 10-17, 10-16, 13-8)

Ravenna: Holloway 17, Amoni 9, Cicognani 10, Rivali 10, Raschi 7, Grassi, Zannini, Tambone 6. Foiera 4, Singletary 16. Coach: Martino.

Omegna: Della Torre, Iannuzzi 12, Vildera, Cappelletti 6, Conger 14, Masciadri 8, Gurini 9, Dip, Smorto 8, Saddler 15. Coach: Magro.

Share Button
Powered by SGP Creativa