La Paffoni torna a sorridere: vittoria all’overtime contro Desio

Partita folle, che premia la tenacia e la voglia di vincere della Paffoni, che riesce a fermare Desio sull’86 a 84 dopo un supplementare. 

Desio viene guidata da Maspero, riesce a stare sempre in scia alla Fulgor mettendo a più riprese il naso avanti. Hadzic è decisivo con i suoi tiri da oltre l’arco, mentre Balanzoni, costantemente raddoppiato dalla difesa arancioblu, ha la pazienza di leggere le situazioni e aprire spazio ai compagni, con il solito ottimo supporto dalla panchina di Baldassarre. Nel momento topico del match, quando la palla sembra non voler entrare e l’inerzia passata tra le mani degli ospiti, è Marco Torgano a bruciare la retina con una tripla dall’elevatissimo coefficiente di difficoltà. Caglio, però, ha altre idee, e assieme a Maspero continua a colpire nel cuore della difesa rossoverde sino all’80 a 80. Kosic si gioca l’uno contro uno, la palla danza sul ferro ed esce: 80 a 80, è overtime. Nei 5’ di extratime le squadre sono un po’ stanche, ma la zampata di Kosic, il giro in lunetta di Balanzoni e l’errore all’ultimo tiro di Maspero consentono alla Paffoni di strappare due preziosissimi punti!

Coach Eliantonio a fine gara: “Non saprei neanche spiegarla questa partita: l’abbiamo persa, poi l’abbiamo vinta, poi di nuovo persa e alla fine tra un regalo e l’altro l’abbiamo vinta davvero. Siamo stati anche un po’ fortunati. Però dobbiamo stare più bassi in difesa, non subire così gli uno contro uno ed essere più presenti in difesa. Loro sono stati bravi tatticamente su Balanzoni, ma in attacco siamo stati lucidi e concreti. In difesa bisogna sicuramente migliorare. Abbiamo poco tempo per lavorare, ci siamo concentrati sugli aspetti offensivi e dovremo essere bravi a crescere in queste ultime gare anche difensivamente. I ragazzi in spogliatoio con questa vittoria hanno potuto buttare fuori le tossine negative delle cinque sconfitte consecutive, ma la testa ora è già alla trasferta di Avellino di mercoledì”. 


Pubblicato

in

, ,

da

Tag: