Notizie
siena matchday

Chi è Siena

Dodicesima giornata di campionato, siamo in partenza per una delle trasferte più lunghe di questa regular season, si gioca domenica e si affronta La Sovrana Pulizie Siena.

La squadra senese, neopromossa nel campionato di serie B, in questo momento ha un record di due vittorie a fronte di nove sconfitte, l’ultima di queste, rimediata nello “scontro salvezza” di domenica scorsa sul campo di Domodossola.

Il sistema di gioco della Virtus Siena è improntato sulla corsa e sulle soluzioni veloci a metà campo, coach Tozzi ruota undici giocatori durante le partite e può contare sull’atletismo e la freschezza dei propri interpreti.

Lo zoccolo duro del roster senese è rappresentato da giocatori cresciuti nel florido settore giovanile del club, tra cui lo scorer e tiratore: Gerlando Imbrò (1992) e l’atletico Gianmarco Olleia (1993), ala dalla doppia dimensione, in grado di essere sia pericoloso vicino al ferro che dietro la linea dei 3 pts. Il capitano Federico Bianchi (1990) è uno di questi, garantisce gioco perimetrale ed esperienza nel roster rossoblu. Un altro pretoriano di lungo corso della scuderia senese è il cambio del play: Alessandro Nepi (1993), tiratore di striscia in grado di infiammarsi e cambiare l’andamento delle gare col suo talento offensivo. Assieme agli storici giocatori della “cantera”, una serie di young boys di produzione locale, il più navigato di questi è: Simone Orsini (1996) nel ruolo di combo guard, da minuti di riposo alle guardie del quintetto e le due “Twin Towers”: Maurice Ndour ed Arsenije Stepanovic entrambi classe 2000, tutti e due giocatori alti 206cm, il primo: più interno con caratteristiche di post basso, il secondo: apre il campo con il suo tiro da 3 pts.

Al team senese non manca certamente esperienza, la chioccia del gruppo è: Stefano Simeoli (1986), talentuoso giocatore d’area, in grado di giocate di qualità nel pitturato. La Small Forward dello starting five risponde al nome di: Alessandro Pucci (1992), anch’egli come Olleia può ricoprire entrambi i ruoli di ala, disponendo di buone qualità nel gioco perimetrale (soprattutto dal medio raggio) e tocco vicino all’anello. Chiude il roster: il playmaker Alessandro Maccaferri (1995), neo acquisto del club, proveniente da Reggio Emilia, giocatore veloce ed imprevedibile, sarà sicuramente il faro del gioco senese.

Si profila un incontro da non prendere sottogamba, l’impegno e l’attenzione saranno elementi centrali della nostra trasferta.

Quindi, anche questa volta, per noi sarà una gara impegnativa, seguiteci, domenica alle 18.00, sul netcasting della lega.

Forza Fulgor!

Share Button
Powered by SGP Creativa